Tecnologie utilizzate

La qualità del servizio offerto dallo Studio Vigliaroli si basa sull'elevata qualità delle tecnologie e delle attrezzature utilizzate:

MICROSCOPIO OPERATORIO

Nelle nostre strutture si adoperano sempre sistemi di ingrandimento ottico ed in particolar modo quando necessario il microscopio operatorio che ci consente di lavorare al meglio in un ambiente piccolo e con scarsa illuminazione come è appunto il cavo orale e permette di oltrepassare il limitato potere di risoluzione umano dell’occhio nudo.

LASER AD ALTA POTENZA

Utilizzare il laser in odontoiatria, invece dell’uso di un bisturi e della chirurgia tradizionale, significa dedicarsi ai pazienti ed offrire loro metodiche meno invasive, meno dolorose, spesso più precise e dai migliori risultati. Il laser Nd:Yag presente nelle nostro centro è estremamente versatile e quindi applicabile come mezzo primario o ausilio terapeutico in tutte le branche odontoiatriche passando dalla chirurgia all’endodonzia, patologia, estetica, conservativa, pedodonzia ed uso elettino ed imprescindibile se ne fa in parodontologia con numerosi vantaggi in termini di risultati e tempi operativi. Ad esempio l’utilizzo durante le devitalizzazioni dei denti permette una decontaminazione profonda dei canali radicolari e quindi di terminare la procedura in una sola seduta. Oppure, durante le fasi chirurgiche, l’utilizzo del laser che taglia e coagula allo stesso tempo permette la presenza di minor sanguinamento e l’utilizzo di meno anestesia. Gli utilizzi del laser sono comunque molteplici e portano migliorie a tutte le procedure odontoiatriche. Permette ad esempio anche di desensibilizzare i colletti dentali, biostimolare la guarigione, migliorare lo sbiancamento.

RADIOLOGIA DIGITALE

Con il sistema digitale la dose di radiazione assorbita dal paziente è estremamente più bassa rispetto a quella dei sistemi tradizionali e grazie a sofisticati software di gestione si puo’esaminare l'immagine ottenuta ingrandendola ruotandola, osservandola tridimensionalmente, colorandola a seconda della densità dei tessuti, e misurandone le dimensioni. Il sistema RVG consente di eseguire proiezioni bitewing, endorali periapicali, occlusali e soprattutto permette di eseguire uno status endorale, fondamentale ad i fini di una coretta diagnosi di parodontopatia, insieme di 16 radiogrammi endorali ( "lastrine") che mostrano in maniera più dettagliata e senza sovrapposizioni i profili ossei.